Le comunicazioni relative alle attività di gestione del credito (ad esempio reclami e/o richieste di informazioni)

vanno inviate tramite i canali di contatto allo scopo previsti.

Cosa è il Whistleblowing?

Tutti i dipendenti del Gruppo KRUK sono tenuti a rispettare le norme e la legislazione vigente. Vogliamo assicurarci che nella nostra organizzazione non vengano perpetrate forme di abuso da parte di dipendenti, fornitori, business partners o clienti; pertanto qualsiasi comportamento illecito o non conforme agli standard aziendali non sarà tollerato.

KRUK Italia si è quindi dotata di un canale informatico per la raccolta e gestione delle segnalazioni – da parte di dipendenti o soggetti esterni alla società – relative a condotte illecite, al fine di tutelare l’integrità dell’ente: c.d. “whistleblowing”.

Con riferimento alle segnalazioni anonime, queste sono accettate dal sistema; tuttavia, si fa presente che tali segnalazione verranno prese in considerazione solo qualora adeguatamente documentate e rese con dovizia di particolari. 

Contenuto delle segnalazioni

Le segnalazioni dovrebbero contenere le seguenti informazioni:

 

  • le informazioni di contatto del segnalante (facoltativo);
  • una descrizione specifica e dettagliata dell’abuso/reato oggetto della segnalazione, che includa anche:
  • il dipendete/i o le terze parti coinvolti, quando e dove è stata commessa la violazione e il tipo di violazione;
  • se vi sono altre persone informate dei fatti che potrebbero fornire informazioni sull’evento segnalato;
  • se l’abuso/reato è già stato segnalato ad altri soggetti (interni o esterni alla Società) o autorità;
  • eventuali documenti allegati che potrebbero essere utili per dimostrare l’abuso/reato segnalato.

Scopo del Whistleblowing

La finalità della procedura di whistleblowing è consentire la segnalazione di potenziali frodi, corruzione o altri seri illeciti o violazioni del Modello 231 al fine di tutelare l’integrità dell’organizzazione, pertanto questo canale non deve essere utilizzato per i seguenti tipi di segnalazioni:

  • lamentele di natura personale o richieste personali;
  • eventi riguardanti esclusivamente la vita privata della persona segnalata o abitudini personali, salvo che non vi siano aspetti che influiscano sulla Società o concernenti comportamenti non tollerati dalla Società;
  • espressioni di insulto o minaccia, soprattutto se la segnalazione non soddisfa i requisiti richiesti;
  • segnalazioni basate su pure voci o “sentito dire” senza alcun riferimento fattuale oppure basate su sospetti non supportati da prove. 

L’effettuazione, con dolo o colpa grave, di una segnalazione infondata verrà sanzionata ai sensi del sistema disciplinare adottato dalla società.

Le informazioni ricevute, inclusi gli eventuali dati del segnalante, saranno trattati con la massima diligenza e confidenzialità.  

Questo strumento non sostituisce le vigenti modalità per l’invio di segnalazioni all’Organismo di Vigilanza e i suoi poteri di vigilanza per le materie di competenza, secondo quanto prescritto dalla legislazione vigente e dal Modello Organizzativo adottato dalla società ai sensi del D. Lgs. 231/2001, ma vuole essere un’ulteriore modalità a disposizione di dipendenti, business partners, fornitori, nonché altri soggetti.

Informazioni sulla segnalazione
I campi contrassegnati da * sono obbligatori.
Selezionare file

Vai al passaggio successivo

Torna all’inizio